Pasquetta in Toscana, come trascorrere i giorni di festa

Pasquetta in Toscana: consigli su come trascorrere i giorni di festa nella bellissima regione, tra picnic in campagna e passeggiate nei birghi

La Toscana rappresenta sicuramente una delle regioni più belle ed affascinanti di tutti i tempi: una di quelle regioni che, oltre ad essere patria della cultura in Italia – è qui che sono nati i migliori e più importanti letterati ma anche artisti di ogni epoca – è anche un luogo che promette bene dal punto di vista turistico.

Pasquetta in ToscanaRicca di campagne in fiore, di colline, ma anche di borghi caratteristici tutti da scoprire, con tanto di castelli e di tenute da visitare, è anche una regione che può offrire tanto dal punto di vista del relax: qui, infatti, si possono trovare anche delle interessanti stazioni termali sulfuree, ed è possibile, tra l’altro, degustare piatti tipici molto buoni e gradevoli. Insomma, una meta ideale per una gita fuori porta, anche per chi non vuol spendere molto.

Tra le località che si consiglia di visitare nella amabile e bellissima Toscana ricordiamo, ad esempio: i castelli, come ad esempio quello dei Malaspina a Fosdinovo – dove si trova il fantasma di una nobile e giovane ragazza – oppure quello di Brolio a Gaiole, nel Chianti, dove è tra l’altro possibile visitare i vigneti.

È un Pasquetta all’insegna dell’arte quella che è possibile trascorrere, ad esempio, nei vari Musei aperti per l’occasione, oppure all’insegna del relax per tutti gli appassionati di terme, che vogliono godere di un pomeriggio in un centro termale, come ad esempio all’Elba, in Val d’Orcia oppure in Lunigiana.

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code