Gaffe Oscar, licenziato il revisore dei conti Brian Cullinan

Gaffe Oscar: Brian Cullinan stava twittando su una foto di Emma Stone. È stato licenziato

L’udienza è tolta, il caso è chiuso: la colpa della gaffe della scorsa settimana che ha riguardato i vincitori del premio Oscar, è da attribuirsi a Brian Cullinan e – seppur in via indiretta e comunque solo in parte – alla collega Martha Ruiz. Tutto risale a qualche serata fa, quando, durante la notte degli Oscar, a causa di un errore dei revisori dei conti della PriceWaterhouseCoopers, Warren Beatty e Faye Dunaway sono saliti sul palco ad annunciare, con gaudio ed entusiasmo, un premio che in realtà non apparteneva a La La Land, ma al film Moonlight.

Gaffe OscarUna gaffe molto importante, che ha visto gli attori del film erroneamente premiato, alzarsi dalle loro sedie rosse e raggiungere il palcoscenico con grande entusiasmo, acclamati dal pubblico. Salvo, poi, rendersi conto che l’errore era stato fatto, e che era senza alcun dubbio l’errore più grave che potesse essere commesso: quel premio, infatti, non apparteneva a loro ma agli attori del film Moonlight, che sono stati poi chiamati a salire sul palco, con tanto di scuse da parte di chi aveva annunciato il premio per il miglior film in maniera sbagliata. Saranno bastate le scuse? Ovviamente no. Perché Cheryl Boone Isaacs, presidente della Academy Award, ha fatto sapere che coloro che hanno commesso l’errore non svolgeranno più il compito dei depositari delle buste. Ma c’è di più: Brian Cullinan – che al momento della consegna della busta stava twittando su una foto di Emma Stone – è stato licenziato.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment