Dieta, colpo di scena: il formaggio non fa male

Per i cercatori seriali di news online sul salutismo, su come dimagrire e su cosa non bisogna assolutamente mangiare, arrivano buone notizie relative al formaggio. Un nuovo studio dell’Università di Copenaghen, pubblicato sull’ “American Journal of Clinical Nutrition” e poi divulgato in Italia dall’Ansa suggerisce infatti come quello che era considerato, fino a poco tempo fa, uno dei cibi più grassi e nocivi della dieta mediterranea in effetti non fa male.

formaggio non fa maleVia libera, dunque, ai più gustosi tra i derivati del latte compresi mozzarella, gorgonzola, parmigiano e formaggi stagionati. Secondo gli ultimi studi in materia, infatti, tra i benefici apportati da quello che era considerato un vero e proprio killer per le arterie e per la circolazione, c’è il colesterolo buono nel sangue, ritenuto grande alleato della salute cardiovascolare. All’Università di Copenaghen sono stati analizzati 139 volontari divisi in tre gruppi.

Un gruppo ha mangiato due porzioni e mezza (circa 80 grammi) al giorno di formaggio stagionato e grasso, un altro l’equivalente ma di formaggio più soffice ed a magro, il terzo nessun formaggio ed ha seguito una dieta molto ricca di carboidrati, almeno 90 grammi al dì. Al termine delle 12 settimane della sperimentazione, gli scienziati hanno analizzato i livelli di colesterolo, di zuccheri, dei trigliceridi, dell’insulina dei volontari e persino la circonferenza della vita.

Ecco i dati: nessuno nel gruppo dei “mangiatori” di formaggi grassi come di quelli che avevano assunto formaggi magri o carboidrati ha evidenziato alcun aumento del giro vita, degli zuccheri o del colesterolo cattivo LDL. E sorpresa: solo i volontari che si erano deliziati con formaggi stagionati hanno addirittura visto un incremento del loro colesterolo buono HDL. Va notato che lo studio è stato parzialmente finanziato da industrie dei latticini danesi, ma secondo gli esperti il messaggio emerso comunque dalla ricerca è che se si vuole mangiare formaggio, meglio gustarsi quello stagionato e grasso.

Gioiscono, dunque, tutti coloro che, pur amando follemente i formaggi, in particolare quelli stagionati, ne hanno sempre fatto a meno per via delle notizie che circolavano al proposito. Anche per i derivati del latte, dunque, vale il solito vademecum, ovvero mangiare di tutto e con moderazione, privilegiando frutta e verdura e non rinunciando, se assunti in quantità moderata, neppure ai cibi più grassi. Certo, per chi è abituato a sentir dire, praticamente sin dalla nascita, che per non ingrassare o per il colesterolo, non bisogna assolutamente mangiare formaggi stagionati, sarà difficile abituarsi ma per testarne i risultati con mano basterà assumerne piccole dosi e osservare, proprio come nell’esperimento, giorno dopo giorno gli effetti.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code