Selfie paranormale: la luce a forma di angelo di Sarah

Selfie paranormale: una luce a forma di angelo appare sulla fotografia scattata da una mamma inglese

Mentre sempre più spesso si parla di selfie per andare incontro al proprio dilagante narcisismo – recentemente abbiamo parlato di un fenomeno sempre più diffuso e dilagante, che consiste nello scattarsi in autonomia foto ed immagini mentre si è a tu per tu con situazioni di elevato pericolo – oggi vi raccontiamo la storia di una donna che si è autofotografata mentre si trovava in ospedale per assistere la figlia.

Selfie paranormale: una luce a forma di angelo appare sulla fotografia scattata da una mamma inglese Mentre sempre più spesso si parla di selfie per andare incontro al proprio dilagante narcisismo – recentemente abbiamo parlato di un fenomeno sempre più diffuso e dilagante, che consiste nello scattarsi in autonomia foto ed immagini mentre si è a tu per tu con situazioni di elevato pericolo – oggi vi raccontiamo la storia di una donna che si è autofotografata mentre si trovava in ospedale per assistere la figlia. La protagonista di questa storia si chiama Sarah Danburym ha 39 anni e porta con sé un grande calvario, che è dato dalla malattia di sua figlia: circa un anno fa, mentre Sarah si trovava in ospedale – il Royal Free di Londra – ha scattato una fotografia insieme alla ragazza che è affetta da una forma rara di tumore al fegato. La sorpresa mista a commozione di questa mamma è stata grandissima quando, al di là dell’immagine, è comparsa una figura di luce la cui forma ricorda quella di un angelo. Forse, un angelo custode che era giunto a proteggere sua figlia, in attesa della morte che l’avrebbe strappata alla vita dopo sole tre settimane da quella fotografia. La protagonista di questa storia si chiama Sarah Danburym ha 39 anni e porta con sé un grande calvario, che è dato dalla malattia di sua figlia: circa un anno fa, mentre Sarah si trovava in ospedale – il Royal Free di Londra – ha scattato una fotografia insieme alla ragazza che è affetta da una forma rara di tumore al fegato. La sorpresa mista a commozione di questa mamma è stata grandissima quando, al di là dell’immagine, è comparsa una figura di luce la cui forma ricorda quella di un angelo. Forse, un angelo custode che era giunto a proteggere sua figlia, in attesa della morte che l’avrebbe strappata alla vita dopo sole tre settimane da quella fotografia.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment