Malata di tumore e licenziata: ecco cosa è accaduto ad una 53enne milanese

Malata di tumore e licenziata: è quanto è accaduto ad una 53enne di Milano, messa alla porta dopo 33 anni di lavoro

Malata di tumore e licenziataSarebbe stata licenziata perché malata di tumore, una donna di Milano che, tuttavia, aveva cercato di mantenere vivo il suo percorso lavorativo e professionale, senza tuttavia riuscire a mantenere il suo posto di lavoro; non per mancanza di volontà, e neppure per un atteggiamento sbagliato, ma semplicemente perché non poteva più essere – secondo l’Istituto che l’avrebbe messa alla porta – ugualmente utile come prima.

La storia di questa donna ha chiaramente suscitato polemiche ed ha sollevato l’opinione pubblica in merito: la 53enne, quindi, ha deciso di denunciare l’accaduto parlandone ai microfoni di Ansa, ed in cui ha raccontato che per altri dipendenti che versavano nella sua stessa condizione, le sorti sono state altre. Non comprendendo i motivi per cui, dopo ben 33 anni di lavoro e di dedizione, sia stata lasciata a casa da un’istituzione religiosa – si parla dell’Istituto Piccolo Cottolengo don Orione di Milano – a causa della sua malattia, la donna ha chiesto l’intervento dei sindacati in merito.

E adesso ci si aspetta – se mai avverrà – una risposta utile da parte dell’Istituto, che possa in qualche modo spiegare le sue motivazioni e cosa sia accaduto davvero.

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment