Prestiti in tempo zero: è possibile ottenere un finanziamento in giornata?

Può capitare a tutti di avere necessità di soldi nel breve periodo, a volte anche semplicemente in un giorno. Chi non ha un lavoro fisso, o si trova a dover ogni mese affrontare spese molto alte, in diverse occasioni si è trovato totalmente privo di fondi, con ancora i conti da pagare.

In queste situazioni è importante trovare un modo per poter richiedere un finanziamento “lampo”, che ci consenta di ricevere quanto richiesto nell’arco di un breve periodo di tempo. La guisa http://www.ilprestitoveloce.com/2017/02/prestiti-urgenti-in-giornata/ ci offre chiari esempi di quali siano le modalità per ottenere questo tipo di prestiti.

Cos’è il prestito personale

prestiti in tempo zeroIl prestito personale è un finanziamento non finalizzato che ogni italiano può richiedere, basta che abbia un età compresa tra i 18 e i 75 anni. Alcune finanziarie sono pronte a prestare i loro soldi anche a persone di età superiore, ma spesso il periodo di restituzione è molto breve, cosa che porta a poter richiedere cifre limitate.

Questo tipo di prestito è, per definizione, non finalizzato, quindi lo si può richiedere senza spiegare in alcun modo quale sarà la destinazione dei soldi ottenuti. Visto che non è correlato ad acquisti particolari, come avviene invece per i mutui, spesso il prestito personale si ottiene pagando interessi maggiori rispetto ad altri tipi di finanziamento.

Come si ottiene

Nella maggior parte delle banche e finanziarie italiane per ottenere un prestito personale è necessario essere in possesso di documentazione che comprovi un guadagno periodico, delle entrate, derivate da uno stipendio, una pensione o anche da rendite finanziarie. Senza questo tipo di garanzia è necessario presentarne di altro tipo alla banca.

Nella gran parte dei casi si può ottenere un prestito richiedendo la presenza di un garante, ossia una persona che si impegna, firmando il contratto del finanziamento, a saldare le rate nel caso in cui il richiedente non sia in grado di farlo.  Molto poi dipende dalla cifra richiesta n prestito; per finanziamenti di piccola entità è possibile anche proporre la cessione del quinto dello stipendio, o presentare entrate quali un affitto o altro tipo di emolumento.

Gli interessi

Anche se a prima vista le proposte delle banche sembrano molto simili tra loro, è importante notare come le condizioni dei prestiti personali possono differire ampiamente. Se si avvia un finanziamento che sarà restituito in diverse rate, magari nel corso di 10 anni, anche un solo punto percentuale di differenza negli interessi può diventare una cifra importante.

Prima di decidere se richiedere un prestito alla banca in cui abbiamo il conto corrente è interessante valutare le offerte anche di altri istituti di credito. A volte, oltre ad interessanti tassi di interesse, alcune banche propongono anche opzioni che permettono di rendere meno oneroso il pagamento delle rate.

Ad esempio ci sono alcuni istituti che consentono di saltare una rata all’anno, allungando il periodo di restituzione del finanziamento; altri istituti invece fanno graditi omaggi ai loro clienti, come biglietti del cinema o sconti in alcuni negozi.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment