Bollette mensili: ecco la proposta che potrebbe diventare legge

Bollette mensili: la proposta potrebbe diventare emendamento di legge, e così non ci saranno più fatturazioni settimanali – o ogni 28 giorni – ma solo su base mensile

Bollette mensiliÈ finalmente arrivato, dopo mesi di polemiche e di critiche, l’emendamento che ha previsto e che in questo caso sarà esecutivo dello stop alla fatturazione e quindi alle bollette telefoniche emesse ogni 28 giorni da parte sia degli operatori di telefonia mobile, sia da parte di coloro che gestiscono i servizi Pay tv. Secondo quanto è stato previsto all’interno dell’emendamento che è stato consegnato dal Partito democratico, la nuova proposta – che forse poi così nuova non è, vista la situazione – consiste nel modificare nuovamente ed a tutti gli effetti la fatturazione delle bollette, che non dovranno più essere su base settimanale, ma mensile.

In effetti, le bollette presentate ed inviate ai clienti ogni 28 giorni non sono affatto una situazione positiva per il cliente, che si vede aumentare in maniera sensibile ed anche piuttosto importante il pagamento delle proprie bollette telefoniche e di quelle che riguardano la Paay tv. La proposta, di cui è stato peraltro firmatario Stefano Esposito, del PD, consiste nel ritornare alla bolletta su base mensile o di suoi multipli, e questa iniziativa ha trovato immediatamente il supporto dell’Agcom e dei consumatori in genere.

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment