Cultura: raggiunto l’accordo tra MiBACT e Musei Ecclesiastici

I musei ecclesiastici sono stati riconosciuti come parte integrante del patrimonio artistico-culturale del nostro Paese: è questo l’importantissimo risultato raggiunto nei giorni scorsi dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e dall’AMEI, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani.

Mercoledì 26 ottobre, presso la sede del MiBACT, e alla presenza del Ministro Franceschini, del Direttore dei Musei Dott. Ugo Soragni e della Presidente Amei Arch. Domenica Primerano, è stato infatti firmato il tanto atteso accordo di collaborazione che sigla il riconoscimento dei Musei Ecclesiastici come categoria autonoma e distinta, riconoscendone il ruolo nel sistema di tutela e valorizzazione del patrimonio italiano, nonché in ambito culturale e sociale.

musei ecclesiasticiTale accordo valorizza la specificità dei Musei Ecclesiastici, una realtà diffusa su tutto il territorio italiano, ma finora genericamente assimilata ai Musei di interesse locale. Questa nuova collaborazione con il MiBACT pone le basi per la definizione di azioni programmatiche e strategiche condivise, finalizzate a ottimizzare fruizione e gestione dei Musei ecclesiastici, a potenziarne la rete, a valorizzarli, promuoverli, comunicarli.

L’accordo è inoltre finalizzato a favorire progetti culturali mirati a promuovere efficaci attività di tutela, conservazione, ricerca, valorizzazione e di ottimizzazione della fruibilità del patrimonio culturale custodito dai Musei ecclesiastici; incentivare gli investimenti nel patrimonio culturale religioso in quanto parte integrante del patrimonio culturale nazionale; porre in essere iniziative tese a mettere a sistema le azioni per un’adeguata gestione e per la salvaguardia del patrimonio culturale dei Musei ecclesiastici al fine di un loro progressivo allineamento agli standard nazionali e internazionali di qualità; dare infine impulso all’aggiornamento e all’implementazione del database dell’anagrafica dei Musei ecclesiastici, facendolo confluire nella banca dati dei musei italiani curata dal Mibact.

I Musei Ecclesiastici da parte loro si impegnano a favorire attivamente l’integrazione ai futuri sistemi museali nazionali e regionali previsti dalla riforma del MIBACT promossa dal Ministro Franceschini.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment