Amalia Signorelli morta: allieva e sostenitrice di de Martino

Amalia Signorelli morta: era stata una allieva e sostenitrice di Ernesto De Martino, noto antropologo che ha studiato processi sociali e migratori del sud Italia

Amalia Signorelli mortaEra stata una fervida sostenitrice ed allieva di uno degli antropologi più importanti e famosi, in Italia, Ernesto De Martino: aveva così presto parte ai suoi studi ed era riuscita a continuare sulle sue orme, studiando, proprio grazie agli insegnamenti del famoso antropologo, le migrazioni ed i vari processi sociali e culturali che rappresentano il sud Italia. Stiamo palando di Amalia Signorelli, nota antropologa che aveva speso gran parte della sua vita nella prosecuzione di questi stessi studi: la donna è deceduta in questi giorni  Roma, all’età di 83 anni.

Le esequie si  terranno nella giornata di sabato, presso il Tempio Egizio del Cimitero del Verano. L’antropologa – che è stata molto seguita dal mondo non solo dell’antropologia in particolare, ma anche della cultura in generale – ha studiato molto e per lungo tempo i processi di modernizzazione e di cambiamento culturale che hanno riguardato il sud Italia, con particolare importanza a migrazioni, clientelismo, condizione della donna e trasformazioni urbane- inoltre, era molto conosciuta anche al pubblico televisivo, per aver preso parte, in qualità di opinionista a programmi tv come Ballarò, Fuori onda,  molti altri.

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment