Ritorno traumatico al lavoro: ecco come evitare che accada

Ritorno traumatico al lavoro: ecco come evitare che ciò accada, con i consigli validi anche per i bambini

Ritorno traumatico al lavoroLe vacanze sono sicuramente la parte più bella della nostra quotidianità: che siano al mare, in montagna, che siano vacanze di relax oppure di puro divertimento, la stessa parola “vacanza” fa immediatamente venire alla mente un’esigenza sempre più sentita di staccare la spina. Non solo per i bambini, che ovviamente sentono e percepiscono in maniera molto importante il peso della loro quotidianità a scuola e che non vedono l’ora quindi staccare la spina e di interrompere con la loro monotonia, ma anche per i più grandi che, schiacciati dalle responsabilità quotidiane del lavoro, non vedono l’ora di interrompere con questa monotonia e quotidianità così pressanti.

Tuttavia, se è vero che è facile staccare la spina è anche vero dall’altro lato che ritornare sui banchi di scuola dopo mesi di vacanza, o davanti al computer di lavoro dopo qualche settimana di puro relax, non è certamente una cosa così semplice. Per questo motivo, gli esperti consigliano sempre di ingannare la mente, attraverso qualche semplice trucchetto che possa servire a rendere meno traumatico il ritorno a scuola o al lavoro: qualche esempio? Meglio scegliere di ritornare a casa qualche giorno prima dalla vacanza, per avere la possibilità di riprendere normalmente e lentamente i ritmi della quotidianità.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment