Vigilantes e Lidl controllati da mafia: è successo a Milano

Vigilantes e Lidl controllati da mafia: è quanto è emerso dalle ultime indagini a Milano

Vigilantes e Lidl controllati da mafiaVigilantes e supermercati a Milano in mano alla mafia: è quanto è stato scoperto ed evidenziato, negli ultimi giorni, dalle ultime indagini portate avanti dalla Dda, che ha analizzato ed indagato in merito ad alcune situazioni che apparivano, già qualche tempo fa, abbastanza particolari.

Quanto è emerso dall’indagine portata avanti sul clan dei Laudani, famiglia di spicco per quel che riguarda cosche e mafia, è stato che quest’ultima controllava una buona parte di supermercati e società di vigilantes del Palazzo di Giustizia a Milano. Da questa operazione, guidata contestualmente dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini e dal pm Paolo Storani, è emerso che la famiglia catanese controllava sia la società di vigilantes in opera al tribunale di Milano, sia quattro delle sedi generali della nota catena di distribuzione alimentare (e non solo) Lidl. Due di questi in Piemonte, uno in Lombardia ed uno in Sicilia.

Al termine delle indagini, sono state quindi commissariate 4 sedi del noto supermercato tedesco e sono stati portati avanti ben 15 arresti firmati dal gip Fanaleria. Per le ordinanze di custodia cautelare, le accuse sono di associazione a delinquere, ma anche di favoreggiamento e corruzione.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment