Confessione su Patrizia: minacciava il suicidio, così l’ha uccisa

Confessione su Patrizia: il suo assassino ha dichiarato che la donna avrebbe minacciato il suicidio se si fossero lasciati

Confessione su PatriziaÈ una confessione di quelle amare, difficili, che non lasciano spazio a dubbi ma che in qualche modo lasciano anche senza parole, quella di Salvatore Pirronello, l’uomo di 53 anni che ha messo fine, nella notte di domenica scorsa, alla vita della compagna, Patrizia Formica. Di anni ne aveva 47, Patrizia: un matrimonio finito alle spalle – esattamente come Salvatore – e due figli avuti dalla precedente relazione, che vivevano con il papà ed ex marito della donna. Il quale, stando alle confessioni dell’assassino della donna, spesso portava avanti le sue azioni di vendetta nei confronti di Patrizia, a cui spesso era vietato di vedere i figli, con un’azione di ripicca che avrebbe deteriorato anche il loro rapporto.

Nel corso della confessione che Salvatore avrebbe fatto ai carabinieri dopo aver ucciso Patrizia, sarebbero emersi alcuni dati alquanto sconcertanti: mentre Patrizia, con la felicità disegnata sul volto, pubblicava foto e video che sembravano confermare quanto fosse felice e sereno il suo rapporto con Salvatore, lui continuava a chiederle di mettere fine ad una storia che appariva ormai come dolorosa e carica di ansie e problemi.

Dopo essersi presentato ai carabinieri della compagnia di Caltagirone, l’uomo ha ammesso di aver accoltellato la compagna, anche se non ha saputo spiegare bene il motivo. Un raptus, forse, dovuto al fatto che non sopportava più di stare con quella donna, che avrebbe voluto lasciare ma che continuava a minacciare il suicidio, qualora l’avesse fatto.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment