Farmacie in sciopero: abbassano serranda esercizi in Emilia-Romagna

Farmacie in sciopero: le farmacie regionali dell’Emilia-Romagna resteranno chiuse oggi, giovedì 26 gennaio 2017, dalle 8.30 alle 12.30

Farmacie in stato di agitazione in Emilia-Romagna, dove per quasi tutta la mattinata di oggi, giovedì 26 gennaio 2017, gli esercizi pubblici e privati terranno chiusa la saracinesca in forma di protesta contro l’aumento della distribuzione diretta dei farmaci in ospedale.

Farmacie in scioperoRimarranno aperti solo le farmacie di turno, mentre tutte le altre, sia quelle private che quelle comunali, sospenderanno il servizio di vendita e di Cup dalle ore 8.30 alle 12.30 di questa mattina: è quanto è stato comunicato oggi da Federfarma Emilia-Romagna, che ha anche fatto sapere che la decisione di scioperare è necessaria anche per evitare la chiusura sistematica delle farmacie del Sistema Nazionale, sempre più minate dalla distribuzione libera dei medicinali negli ospedali.

Non è rispettato il patto firmato a settembre del 2014 tra le Aziende Sanitarie e gli esercizi: in questo patto era infatti previsto che fossero le farmacie a distribuire i medicinali ai cittadini, ma molto spesso la situazione è diversa da quella che era stata auspicata. Motivo per cui i pazienti sono costretti, in moltissimi casi, a recarsi in ospedale per il ritiro del farmaco, con problematiche e conseguenze importanti sia per il paziente stesso che per le farmacie, non più considerate come punto di riferimento.

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment