Settima vittima Rigopiano: sale il bilancio dei morti

Settima vittima Rigopiano: ritrovato il corpo di una donna. Era in uno stanzino tra cucina e bar

C’è una settima vittima della tragedia che, cinque giorni fa, si è abbattuta sull’hotel Rigopiano ormai distrutto dalla valanga di neve: il bilancio provvisorio del disastro, quindi, è di sette morti, undici persone tratte in salvo e ventidue dispersi, ma la situazione potrebbe molto presto peggiorare.

Settima vittima RigopianoAppare infatti difficile che, dopo cinque giorni dal disastro, al freddo e al gelo, senza risorse né cibo, le persone rimaste intrappolate a causa della valanga di neve che ha colpito duramente l’albergo possano essersi salvate: il corpo senza vita ritrovato era in uno stanzino tra la cucina ed il bar, ed è di una donna. Si continua invece a lavorare duramente per cercare di recuperare il corpo dell’uomo che è stato individuato ieri, e che ancora oggi non è stato possibile liberare dal cumulo di detriti e di macerie.

Intanto, sono stati ritrovati i cuccioli dei cani dell’albergo: i piccoli si trovavano nel locale caldaia, stanno bene e si sono salvati, esattamente come i loro genitori che erano tuttavia riusciti comunque ad evitare il crollo scendendo più a valle. Si continua a scavare tra le macerie, abbattendo anche muri di ottanta centimetri nella speranza di trovare ancora qualcuno in vita, magari intrappolato in qualche sacca d’aria tra la neve e i detriti, ma è possibile che per i ventidue dispersi non ci siano più molte speranze.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment