Morto in ospedale a Napoli: ecco la versione del Cardarelli

Morto in ospedale a Napoli: la versione dei dirigenti del Cardarelli, che fanno sapere la loro

Morto in ospedale a NapoliDeve essere stato un vero e proprio trauma, quanto è accaduto nei giorni scorsi presso il reparto di Chirurgia d’Urgenza dell’ospedale Cardarelli di Napoli, dove una donna ha denunciato una situazione che è apparsa sin dall’inizio poco rispettosa della malattia e della morte di un uomo, ma anche degli altri pazienti stessi dell’ospedale.

Una situazione che è stata denunciata dalla stessa donna: ovvero, quella di un uomo che, ricoverato in codice giallo presso il Cardarelli, era stato rianimato, purtroppo senza esito, dagli operatori dell’ospedale in servizio ed il cui corpo senza vita era stato infine spostato fuori dal bagno della medicheria dell’ospedale, in vista a pazienti ed altri degenti. Le repliche dei dirigenti del Cardarelli, ovviamente, non hanno tardato ad arrivare, tanto che è stato spiegato non solo come sia stato rispettato l’uomo in vita e la sua malattia – tra l’altro, in una recente intervista, il manager dell’ospedale ha dichiarato che l’uomo era giunto in condizioni da paziente terminale e che dopo esser deceduto, si è provveduto per come possibile alla composizione della salma.

L’ospedale ha poi fatto sapere che avvierà un’inchiesta interna, ma quanto dichiarato dalla donna appare assolutamente una dichiarazione troppo “di colore”.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment