Morto in ospedale: cadavere lasciato tre ore vicino al bagno

Morto in ospedale, il suo cadavere era stato sistemato su una barella e lasciato accanto al bagno della medicheria per tre ore: ecco cosa è accaduto a Napoli, presso il Cardarelli

Morto in ospedaleEra morto in ospedale, trasportato presso la Chirurgia d’Urgenza al Cardarelli di Napoli, un uomo che, giunto in codice giallo, non era riuscito a sopravvivere spegnendosi direttamente in pronto soccorso: la cosa che ha fatto stupire e soprattutto ha negativamente sorpreso le persone che si trovavano in quell’ospedale, è stata quella di dover vedere con i propri occhi una situazione di degrado che mai si sarebbe voluta vedere. Ovvero, che quell’uomo che si era spento in ospedale, fosse stato spostato su una barella e lasciato vicino al bagno della medicheria, all’ingresso.

Ad accorgersi della triste situazione è stata una donna, che era andata al bagno e che aveva proprio visto il corpo dell’uomo adagiato sulla barella accanto alla porta della toilette. La donna si era poi rivolta ad una ragazza, la figlia di un’altra paziente, alla quale aveva raccontato l’accaduto, e che aveva voluto andare a vedere di persona la situazione. Infine, aveva deciso di denunciare il tutto, rendendo noto anche sul social network Facebook l’accaduto e quindi facendo emergere una situazione ancor più dolorosa di quanto si potesse immaginare.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code