Gli insetti dannosi nel giardino

Si è abituati a pensare che gli insetti nocivi si diffondano soprattutto nelle abitazioni; in realtà ci sono alcuni insetti che possono risultare particolarmente dannosi anche in giardino, necessitando di una rapida disinfestazione da parte di esperti del settore.

Per gli inseti più classici che causano solo danni minimi alle piante, si possono infatti utilizzare appositi insetticidi, adatti anche agli hobbisti; per insetti particolarmente nocivi invece è importante contattare qualcuno in grado di debellarli completamente, per evitare danni particolarmente gravi. A tale riguardo visita il sito per le disinfestazioni.

Quali insetti

Quali sono gli insetti più dannosi che si possono trovare in giardino? Molte persone sono abituate a pensare al giardino come ad un luogo paradisiaco, dove si sviluppano solo minuscoli insetti scarsamente nocivi per l’uomo, come ad esempio gli afidi o le cocciniglie. In realtà si sono diffusi anche insetti particolarmente fastidiosi, come le zanzare tigre, o anche molto dannosi per le piante, come la processionaria e il punteruolo rosso.

Le zanzare sono in continuo sviluppo in Italia, soprattutto quelle tigre, che hanno ormai colonizzato tutta la penisola. La processionaria è un insetto presente in Europa da secoli, mentre il punteruolo rosso è un immigrato arrivato da pochissimo tempo, ma che ha già fatto danni ingenti.

La processionaria

insetti dannosiI danni causati dalle processionarie si avvertono sia alla vegetazione del giardino, sia alle persone. Queste minuscole falene producono ampi nidi setosi, posti agli apici delle conifere, o anche occasionalmente di alcune latifoglie.

Quando in primavera le uova si schiudono i nidi si rompono e ne fuoriescono centinaia di larve: piccoli bruchi ricoperti da una peluria giallo marrone. Le processionarie si cibano delle foglie degli alberi, portandoli a volte anche alla morte. Inoltre la peluria di cui sono ricoperte è particolarmente fastidiosa, perché risulta urticante a contatto con la pelle umana.

Ignari ospiti di un parco possono risultare totalmente ricoperti dalla peluria dei bruchi, cha causa elevato fastidio e che può risultare anche particolarmente pericolosa, su persone che soffrono di allergia, o anche nel caso in cui penetri negli occhi o venga respirata.

Il punteruolo rosso

Il punteruolo rosso è una piaga che negli ultimi anni si sta rapidamente diffondendo in tuta Europa. Proviene dall’Asia, molto probabilmente trasportato all’interno di palme importate dai vivaisti. Questo insetto si ciba dell’interno dei rami e dei tronchi di diverse specie di palme.

Le piante risultano così totalmente indebolite e i fusti si rompono e cadono. Le infestazioni da punteruolo si notano speso quando è ormai troppo tardi, è quindi necessario effettuare trattamenti preventivi.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code